Antico tortino piemontese di funghi, uova e tartufi
 
  NAZIONALITA' Italiana TEMPO DI COTTURA 00h 00m
STAMPA LA
RICETTA
  N. PERSONE 6 TEMPO DI PREPARAZIONE 00h 00m
  DIFFICOLTA' Facile GIUDIZIO
 
 
INGREDIENTI   PREPARAZIONE
funghi porcini freschi
aglio
alloro
burro q.b.
olio q.b.
uova
tartufo (nero?) q.b.
fontina vasldostana
 
 
Pulire e tagliare dei funghi porcini a pezzetti grossi e cuocerli in tegame con aglio e alloro insieme a burro e olio. Quando diventano croccanti metterli in una terrina di coccio o in una teglia di pirofila e mettere su di essi uno strato di uova "in camicia". Sopra le uova grattuggiare un primo strato di tartufi, in seguito coprire il tutto con delle fette di fontina valdostana o con altro formaggio fondente con aggiunta di qualche ricciolo di burro. Infornare per tre minuti, servire in tavola dopo aver dato un'ultima grattuggiata di tartufi.
     
NOTE    
Questo piatto quasi sicuramente l'antenato storico della fonduta (inventata da un cuoco che aveva servito in casa Cavour verso il 1850) ancora praticata in alcune trattorie dell'Astigiano come piatto unico.
E' una ricetta in cui non sono specificate le quantita' dei vari ingredienti quindi conviene andare un po' ad occhio.
 


Questa ricetta è stata inserita da Daniela

Se vuoi modificare questa ricetta clicca qui